Il nostro desiderio più grande è la nascita di un bambino in buona salute a tutte le coppie che si sottopongono alla terapia. Gli esami genetici ci permettono di individuare eventuali anomalie in anticipo e di trasferire soltanto gli embrioni sani.

Genetica è una parte importante della medicina di riproduzione che si occupa della diagnosi e della prevenzione delle anomalie nei casi dove il carico genetico può essere anticipato (quando si dispone del materiale biologico).

Le cause più frequenti dell’aborto, durante il primo trimestre della gravidanza, sono dovute alle anomalie genetiche.

Perché e quando viene esaminata la genetica?

  • Difetto congenito o malattia con possibile elemento ereditario nella famiglia
  • Dopo la nascita di un bambino con malformazioni congenite
  • Dopo la nascita di un bambino morto
  • In seguito agli aborti spontanei
  • Dopo il trattamento oncologico

Servizi genetici:

  • Consulenza genetica
  • Esame genetico del sangue
  • Diagnosi preimpianto (PGS, PGD)
  • Screening prenatale durante la gravidanza
  • Analisi oncogenetica

PGD (diagnosi genetica preimpianto)

Lo studio della struttura cromosomica per escludere presenza delle malattie ereditarie nei casi in cui uno o entrambi i partner siano portatori di qualche difetto genetico.

Grazie alla diagnosi genetica preimpianto è oggi possibile accertare la presenza di alterazioni cromosomiche o patologie genetiche monogeniche nell'embrione ancor prima che esso venga trasferito nell'utero.

PGS (screening genetico preimpianto)

Lo studio preventivo della struttura cromosomica scelto dalle coppie senza un carico genetico e / o dopo ripetute gravidanze senza successo e / o ripetuti cicli IVF falliti.

Lo screening preimpianto genetico consiste nella rimozione di una o più cellule dall’embrione. Questo processo si chiama biopsia. La rimozione può avvenire il 3° o il 5° giorno dopo la fecondazione. Il materiale prelevato è mandato in laboratorio per essere esaminato.

Biopsia del 3° giorno

Questa tecnica viene impiegata nei pazienti con precedenti di malattie ereditarie in famiglia. Si analizzano gli embrioni per verificare che  non siano portatori di questa malattia genetica. In seguito vengono trasferiti solo quelli non affetti da queste anomalie.

In certi casi questo metodo diagnostico è anche adatto alla determinazione di anomalie cromosomiche (aneuploidie) (ad esempio traslocazioni reciproche).

Biopsia del 5° giorno

Il quinto giorno dopo la fecondazione gli embrioni sono già allo stadio di blastocisti. Durante la biopsia si prelevano da 3 a 5 cellule da ogni embrione che poi viene congelato.

I risultati dell'esame genetico sono disponibili in poche settimane. Se non vengono rilevate anomalie genetiche, si potrà procedere al crioembriotransfer degli embrioni sani.

Facebook

Indirizzo

FertiCare SE
Radlická 3185/1c , Praha 5, 150 00

Cliniche:
FertiCare Prague:
Radlická 3185/1c, Praha 5
FertiCare Karlsbad Fertility:
Bělehradská 1042/14, Karlovy Vary

© Ferticare Prague
TOP ▴